Boom di giornalisti stranieri al Festival di Sanremo

Sono sempre più i rappresentati della stampa estera presenti a Sanremo. L’evento mediatico più importante del Bel Paese viene raccontato in tante lingua diverse agli italiani oltre frontiera e non solo.  Tra Sala Stampa all’Ariston Roof e Sala Stampa “Lucio Dalla” sono presenti ben 19 radio, 13 testate e 5 televisioni. I giornalisti stranieri tornano quindi nella sala stampa del Festival, dopo le restrizioni causate dal covid negli ultimi tre anni. Sono presenti i media europei, come Le Monde e Die Zeit ma anche quelli del Sud America – Cile e Argentina – fino ai reporter dello Stato transcaucasico della Georgia. Circa 50 i giornalisti accreditati tra radio, televisioni e testate cartacee e web. All’edizione numero 74 del Festival si registrano importanti presenze da parte dei servizi pubblici radiotelevisivi stranieri: la francese France3, la britannica Bbc, la tedesca Ard, l’emittente serba Rts, la croata Hrt, la romena Tvr e la svizzera Rsi.

Tutte le cinque serate del Festival, inoltre, vengono trasmesse in diretta dalle Tv pubbliche di Albania (Alrtv), Moldavia (Mdtrm), Montenegro (Merctg), Romania (Totvr), mentre la Rtve spagnola proporrà in diretta la serata finale. Le cinque serate del Festival 2024, poi, saranno trasmesse in differita dalle emittenti canadesi Rogers e Ici Tv Quebec.

A raccontare Sanremo anche le testate radio tv e online dedicate a un pubblico che parla italiano (come il nostro giornale), ma vive fuori dall’Italia, dalla Gran Bretagna al Belgio fino agli Stati Uniti. Un modo per portare le emozioni sanremesi a chi si trova a migliaia di chilometri da casa e per una settimana cambierà le abitudini pur di seguire il Festival. Sanremo rimane negli anni il palcoscenico con cui l’Italia si identifica, appuntamento imperdibile per i nostri connazionali all’estero. L’anno scorso è stato seguito da 80 milioni di italiani nel mondo.

Emilio e Angelo Francesco Buttaro