Assemblea del Comitato degli Italiani (Com.it.es) di Madrid: Bilancio e Prospettive per il 2024

MADRID. – L’assemblea del Comitato degli Italiani all’Estero (Comites) di Madrid ha visto riuniti i principali rappresentanti della comunità italiana nella capitale spagnola per parlare di ciò che è stato fatto lo scorso anno e per pianificare le attività future. Oltre al presidente Andrea Lazzari, ai consiglieri Gabriella Lanzilli, Luisa Cardona, Emanuela Cozzoni, Romina De Simone, Franco Savoia, Sergio Albani, Fernando Lomaglio, Giovanni Provenza, Alvaro Cicco, erano presenti anche il Primo Consigliere politico e consolare Marco Lapadura, la capo Cancelleria Consolare di Madrid Gilda Santangelo, e il consigliere del Cgie Pietro Mariani. L’incontro è stato un’opportunità per valutare i risultati del passato e delineare una visione per il futuro.

Approvazione del Bilancio 2023:

Uno dei punti salienti dell’assemblea è stata l’approvazione del bilancio dell’anno precedente. I membri del Comites hanno esaminato attentamente le entrate e le spese del 2023, valutando l’efficacia delle strategie finanziarie adottate. L’approvazione del bilancio rappresenta un passo significativo verso la trasparenza e la responsabilità gestionale, garantendo che le risorse finanziarie siano impiegate in modo efficiente per il beneficio della comunità italiana a Madrid.

Iscrizione all’AIRE e Sanzioni:

Un altro argomento di rilievo è stato il tema dell’iscrizione all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE). La capo Cancelleria Consolare di Madrid Gilda Santangelo ha evidenziato l’importanza di mantenere aggiornati i propri dati anagrafici presso le autorità italiane competenti, sottolineando le implicazioni legali e amministrative in cui possono incorrere coloro che trascurano tale obbligo. È stata ribadita l’urgente necessità di sensibilizzare la comunità italiana in merito a questa questione e di fornire supporto ai cittadini che incontrano difficoltà nel completare la procedura di iscrizione. Soprattutto adesso che il numero degli iscritti è triplicato con rispetto agli ultimi mesi dell’anno scorso.

Riepilogo delle Attività del 2023:

Durante l’assemblea, è stato presentato un dettagliato riepilogo delle attività svolte nel corso del 2023. Tra queste, particolare enfasi è stata posta su iniziative di successo come “Passione Italia” e la Giornata dei Premi dell’Italianità, eventi che hanno contribuito a promuovere la cultura e le tradizioni italiane a Madrid. La consigliere Lanzilli ha avuto modo di puntualizzare e dare spiegazioni alle richieste del consigliere Savoia sullo svolgimento di quest’ultimo evento. In conclusione i membri del Comites hanno espresso soddisfazione per i risultati raggiunti e hanno riconosciuto il valore di tali iniziative nel rafforzare il legame tra la comunità italiana e la propria identità culturale.

Attività Culturali nel 2024:

Guardando al futuro, il Comites ha delineato una serie di attività culturali da svolgere nel corso del 2024. Tra queste, spiccano il Festival del Cinema Italiano a Malaga e un evento dedicato ai dialetti italiani, in collaborazione con l’associazione Marchigiani in Spagna. Queste iniziative mirano a promuovere la diversità culturale italiana e a celebrare le sue radici linguistiche e regionali, offrendo al contempo opportunità di intrattenimento e di scambio culturale per la comunità italiana a Madrid.

A conclusione è intervenuto anche il Primo Consigliere politico e consolare Marco Lapadura per aggiornare sull’attività dell’Ambasciata dopo la riunione della rete consolare in Spagna presieduta dall’Ambasciatore Buccino Grimaldi e l’avanzamento degli incontri con le autorità spagnole per quanto riguarda la doppia nazionalità, tema molto a cuore per gli italiani in Spagna e di cui si sono fatti attivamente promotori sia il Comites, sia il rappresentante del CGIE Pietro Mariani e sia il nostro giornale. Ha inoltre invitato a prepararsi per le prossime votazioni europee.

L’assemblea del Comites di Madrid ha mostrato ancora una volta quanto importante sia il lavoro di un Comites che lavora a stretto contatto con la comunità anche attraverso una positiva collaborazione con le associazioni regionali e culturali e con le altre istituzioni come la Scuola Statale Italiana, la Camera di Commercio e naturalmente la nostra Ambasciata. 

Tutti insieme costituiscono una forza creativa e di lavoro volta a promuovere e sostenere gli interessi e la cultura italiani a Madrid nel 2024 e negli anni a venire.