“Casa mia, storie di emigranti”: un viaggio musicale al Teatro delle Logge di Montecosaro

MADRID. – Il Teatro delle Logge di Montecosaro, incastonato nella suggestiva provincia di Macerata, sarà il palcoscenico di un evento straordinario sabato 20 gennaio. A partire dalle 18:00, il Teatro accoglierà lo spettacolo musicale intitolato “Casa mia, storie di emigranti”, una produzione emozionante promossa dall’Istituto Fernando Santi “Marchigiani nel mondo”.

In un contesto dove le storie di emigrazione continuano ad intrecciarsi con le vite di molte persone, questo evento si propone di offrire uno sguardo profondo e toccante sulle esperienze di coloro che hanno lasciato le proprie case per costruire una nuova vita altrove. Il Teatro delle Logge, con la sua atmosfera suggestiva, fornirà la cornice perfetta per immergersi nelle narrativa delle migrazioni attraverso la potente espressione della musica.

Lo spettacolo non sarà solo una serie di esibizioni musicali, ma piuttosto un viaggio coinvolgente attraverso le storie di emigranti, raccontate attraverso la magia dell’arte sonora. L’obiettivo principale sarà quello di catturare l’anima delle esperienze migratorie, dando voce a chi ha vissuto il coraggio di intraprendere un percorso verso l’ignoto.

Le canzoni parlano a noi di emigranti che sono andati fuori nel secolo scorso, di immigrati, di giovani italiani e di nuovi cittadini, figli di immigrati, alla ricerca oggi, in Europa, di un lavoro dignitoso e maggiormente garantito.

Se ne fanno interpreti Mariano Gaetani, Vittoria Gaetani, Bip Gismondi, Manuela Recchi e Roberto Vezzoso.

Il Teatro delle Logge diventerà così un crocevia culturale, dove le frontiere geografiche si dissolveranno, e le esperienze umane saranno celebrate in un abbraccio di comprensione reciproca. La serata promette di essere non solo un momento di intrattenimento, ma anche un’opportunità per aprire un dialogo importante sulla diversità, sull’accoglienza e sulla forza che può scaturire dall’incontro di culture differenti.