Spagna, regge il mercato del lavoro nonostante una minor crescita dell’economia

Una lavoratrice in un industria quimica.

MADRID – “Il calo della disoccupazione è stato particolarmente pronunciato a novembre”. Lo ha commentato cxon soddisfazione la vicepresidente e ministro del Lavoro, Yolanda Díaz, nel corso dell’intervista concessa al programma “La Hora de la 1”.

La ministra, che ha definito i dati sulla disoccupazione “anomali” e “positivi”, ha messo in evidenza la crescita dell’occupazione, soprattutto tra le donne e i giovani.

Il numero delle persone iscritte agli uffici di collocamento, stando a quanto reso noto dal Ministero del Lavoro, ha subito una flessione di 24mila 573 persone a novembre. Così, il numero dei disoccupati cala a due milioni 734mila 831 persone. È il livello più basso registrato in un mese di novembre dal 2007. E sta ad indicare come il mercato del lavoro continua a tenere. Eppure, si è in presenza di un graduale raffreddamento dell’economia.

Il numero dei lavoratori occupati si stima attorno ai 20milioni 806mila persone. Al mercato del lavoro, nell’ultimo anno, si sommano circa 522mila 443 persone. È un tasso di creazione di posti di lavoro simile a quello dello scorso anno, in un contesto economico reso complesso dall’aumento dei tassi di interesse.

Novembre è un mese particolarmente difficile per il mercato del lavoro poiché a cavallo tra la fine della stagione estiva e l’inizio del periodo natalizio. In effetti, la disoccupazione è diminuita solo sei volte finora in questo secolo a novembre.

Redazione Madrid