Meloni-Zaia, accordo sui fondi strutturali

Verona, 24/11/2023 - La cerimonia di Firma con il Presidente Meloni, il Presidente Zaia, e il Ministro Fitto. (Ufficio stampa)

MADRID. – Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, hanno firmato oggi a Verona, nell’ambito del Salone JOB&Orienta, l’Accordo per lo Sviluppo e la Coesione finanziato con le risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) per il periodo 2021-2027, del valore complessivo di 607,6 milioni di euro. 

La premier ha sottolineato l’importanza dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro, evidenziando l’importanza “di una iniziativa che unisce la formazione al mondo imprenditoriale”. 

Parlando dell’accordo in essere, la Premier ha evidenziato l’importanza di concentrare le risorse su interventi strutturali rilevanti anziché dilapidarle in molteplici progetti di minore impatto sul territorio. Ha menzionato un impegno finanziario di 470 milioni di euro per infrastrutture viarie, sicurezza del territorio e temi ambientali, sottolineando come tali interventi contribuiscano a far progredire una regione già dinamica. 

“Nonostante le risorse precedentemente citate, siamo in grado di mobilitare complessivamente 678 milioni di euro grazie a fondi provenienti da diverse voci di bilancio e al coinvolgimento di investimenti privati”, ha precisato la Meloni, sottolineando il sostegno a diverse aree, dall’istruzione alla riqualificazione urbana, allo sport, alla cultura e alla salute.

Secondo la premier tali fondi sosterranno il tessuto produttivo regionale, garantendo livelli occupazionali e concentrando le risorse su infrastrutture, ambiente, istruzione, sport, salute, cultura e decoro. Questo accordo, ha concluso la Meloni, rappresenta un ulteriore passo nella collaborazione tra il Governo centrale e la Regione Veneto, enfatizzando la necessità di supportare una regione che è una vera e propria “locomotiva per l’Italia”. 

Il presidente veneto Luca Zaia ha spiegato che “stiamo parlando di strategia, stiamo parlando di visione rispetto alle imprevedibili e impegnative sfide che abbiamo affrontato nell’ultimo triennio. La firma di questo accordo aggiunge un ulteriore tassello alle politiche di sviluppo del “Sistema Italia”, ed in particolare della Regione del Veneto, che è tra le prime Regioni a siglarlo, grazie all’efficace coordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri con cui il Veneto sta collaborando con grande impegno”.

(Redazione/9colonne)