Premiati i vincitori del concorso “Chiare dolci verdi acque”

ZURIGO. – In occasione della “Settimana della lingua italiana nel mondo 2023”, dedicata a “L’italiano e la sostenibilità” le Società Dante Alighieri di Berna, Cantone Svitto e Lucerna in collaborazione con la scuola Dante Alighieri di Asunción in Paraguay, e dalle scuole di Grecia e Albania, hanno elaborato un concorso che ha coinvolto alunni e alunne sia dei corsi di lingua e cultura italiana che delle scuole italiane all’estero. Questa iniziativa, preparata con grande impegno, ha permesso di mettere in relazione coppie di ragazzi e ragazze con caratteristiche sociali, linguistiche e culturali diverse, ma che hanno in comune l’italiano come seconda lingua.

L’obiettivo è stato quello di permettere l’approfondimento della lingua italiana e dare la possibilità agli alunni di confrontarsi su un tema tanto importante quanto impegnativo come quello della sostenibilità.

Non è un caso che il progetto Chiare dolci e verdi acque ricordi le parole di Francesco Petrarca  poeta tanto legato a Dante e perché no anche alla “sora Acqua”, “la quale è molto utile, umile, preziosa e casta….” come recita San Francesco. 

Lo diceva nella sua opera linguista e insuperata Luca Serianni che è stato ricordato anche per onorare alcuni insegnanti presenti, nella ormai tradizionale Scuola di Wylen bei Wolerauum, nella quale erano stati suoi allievi.

Dopo un attento lavoro svolto anche con l’aiuto di esperti, finalmente c’è stata la giornata di premiazione che si è svolta presso la Scuola Wilen 2, Schulhausstrasse 21, 8832 – Wilen b. Wollerau.

All’evento hanno partecipato e portato i loro saluti il Segretario generale della” Dante Alighieri” Alessandro Masi; il direttore dell’Istituto Dante Alighieri in Paraguay Vincenzo Liguori; la Dirigente dell’ufficio scuole dell’ambasciata d’Italia a Tirana in Albania la prof.ssa Bambagiotti; la Dirigente Scolastica Dott.ssa Veronica Sole della Scuola Italiana di Atene in Grecia.

Nel messaggio augurale, inviato in occasione della premiazione, da Gianlorenzo Cornado, Ambasciatore d’Italia in Svizzera, egli ricordava le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha detto: “L’acqua è la risorsa più importante del nostro Pianeta. Origine della vita … bene quanto mai prezioso per il benessere di oggi e lo sviluppo del domani”.

Parole simboliche che hanno incontrato l’interesse concreto degli studenti in Albania, Grecia, Paraguay e Svizzera che speriamo possano accompagnarli sempre più realmente nel corso della loro vita. –ci spiega una docente parlando a nome di tutte le organizzatrici e gli organizzatori del progetto – Dobbiamo parlare di un grande successo di coesione, di collaborazione non solo tra gli organizzatori delle Dante Alighieri e delle scuole europee di Atene, di Tirana, del Cantone Svitto di Lucerna e di Berna in Svizzera ma anche del Paraguay. Lavorare insieme è stata la nostra sfida ma soprattutto una fonte incredibile di energia, scaturita dalla amichevole e collegiale cooperazione tra studenti delle classi di primo livello e da quelli di livello medio.  

Abbiamo avuto testimonianza di un protagonismo entusiasta, condiviso fraternamente e anche “sororiter”: i lavori sono stati tutti realizzati da gruppi di due o tre compagni di classe che, per la loro realizzazione, hanno sorvolato il mediterraneo e attraversato perfino l’oceano Atlantico! Una bella lezione di geografia culturale e biologica! Il tutto grazie a insegnanti davvero speciali.

La visione contemporanea di tutte queste realtà nella schermata globale con tutte le sedi e con la partecipazione degli studenti e studentesse ha potuto essere coordinata in modo magistrale sia grazie all’impianto della piattaforma, sia per l’ottima regia della responsabile del progetto, la professoressa Rosanna Chirichella, presidente della sede di Svitto della Società Dante Alighieri.

La gioia, la soddisfazione si è riflessa nei visi e nelle parole dei partecipanti e vincitori che hanno ricevuto il plauso delle autorità così come quello delle tante persone coinvolte. 

I bambini premiati del livello elementare sono stati:

Primo premio: tutti i bambini della classe 5a della scuola italiana di Atene

Secondo premio: Aurora Stombellini e Lara Troisi dei corsi di lingua e cultura italiana del Cantone Glarus; 

I ragazzi premiati del livello medio sono:

Primo premio al “Video sul riciclaggio nelle tre nazioni coinvolte” realizzato da: Chiara Licciardello (Svizzera), Davide Sorba (Albania), Abigail Forte Cuenca (Paraguay)

Secondo premio a pari merito: “Canto di Madre Terra” di Carlo Agliozzo (Svizzera) e Barbara Marcet (Paraguay) e “La mia amica Driade nel bosco vicino a casa mia” di Zoe Paglia (Svizzera) e Lia Martinez (Paraguay).

Terzo premio: “Fiore” scultura con la plastica riciclata di Samuel Zucca (Svizzera) e Alma Vera (Paraguay)-.

A tutti, organizzatori e partecipanti, complimenti e buon lavoro per la prossima edizione.