Ucraina, Musk contro Zelensky: “Sono 5 minuti che non chiedi aiuti…”

Volodymyr Zelensky riceve l'appoggio della Commissione Europea.. (Ufficio stampa)

MADRID. – La foto è quella di un giovane Volodymyr Zelensky, il commento è fortemente sarcastico: “Sono passati cinque minuti senza che tu abbia chiesto un miliardo di dollari di aiuti…”. A scriverlo, sulla sua creatura X, è Elon Musk.

Non tardano le risposte indignate: “Non è possibile non capire che l’Ucraina sta proteggendo l’intera Europa” scrive sul suo canale Telegram il blogger ucraino Pravda Gerashinko.  “Quando penso che il padre padrone di questa piattaforma non possa andare più a fondo, lui inizia a scavare”, oppure: “È stato così divertente che ho dimenticato per un secondo che i russi hanno ridotto in polvere la mia Mariupol, ucciso circa 50.000 residenti e reso rifugiati senza casa 300.000 residenti…”.

Questo il tenore indignato di alcune interazioni al tweet dell’imprenditore americano. Complesso e controverso è stato in questi mesi il rapporto tra Kiev e il patron di Space X: secondo quanto rivelato da una biografia di Walter Isaacson, un anno fa il miliardario avrebbe ordinato la disattivazione della rete satellitare Starlink nell’area della Crimea, per evitare un attacco dell’Ucraina contro la flotta russa, nel timore che la Russia potesse rispondere  con armi nucleari.

Nel suo recente libro “Operazione satellite” (Paesi edizioni), il giornalista di La7 Frediano Finucci sostiene come Elon Musk fosse pronto a supportare Kiev con i suoi satelliti Starlink già mesi prima dell’invasione e ricostruisce le sue frizioni per impedire a Kiev di usare la sua infrastruttura per condurre attacchi con droni esplosivi, soprattutto di fronte al mancato pagamento da parte degli ucraini del servizio internet che offriva.   

(Redazione/9colonne)