Calcio venezuelano, Eduardo Saragó: “Giocheremo una gara inteligente a Maracaibo”

CARACAS – Domenica, alle 15:30 nello stadio Pachendo Romero di Maracaibo, si disputerà la sfida Rayo Zuliano – Deportivo Táchira, gara valevole per la 26ª giornata della Liga Futve. 

Il mister italo-venezuelano Eduardo Saragó ha lavorato durante tutta la settimana per preparare al meglio la sfida contro i “maracuchos”. Questa gara potrebbe regalare alla formazione allenata dal mister di origine calabrese l’accesso al G4. Saragó ha preparato il match tenendo conto anche delle condizioni climatiche dello Stato Zulia per poter reggere al meglio gli arrembaggi del Rayo Zuliano. 

“Una gara come questa si gioca con intelligenza, dobbiamo giocare come abbiamo fatto fino ad ora. Non é la prima volta, l’anno scorso abbiamo giocato alla stessa ora a Maracaibo” spiega il mister italo-venezuelano nel comunicato stampa della squadra giallonera. 

Oltre al caldo, il Táchira dovrá fare i conti con l’umiditá. Eduardo Saragó ha messo in risalto che una delle caratteristiche del Pachencho Romero é il vento che influisce nella traiettoria della palla. 

“Molti diranno che loro sono abituati al caldo e il vento perche giocano là, però le condizioni influiscono per entrambi. Il campo é in ottime condizioni” confessa Saragó.

Il mister italo-venezuelano sa che l’obiettivo sul campo del Rayo Zuliano é quello di portare a casa i tre punti. Una vittoria garantirebbe un posto nel G4 agli “andinos”, in questa fase c’é in ballo lo scudetto e un biglietto per la prossima Coppa Libertadores. 

 “Abbiamo le nostre responsabilitá e i nostri impegni. I nostri giocatori che scenderanno in campo domenica sanno che devono vincere” conclude Eduardo Saragó nel comunicato stampa.

Va segnalato che la scorsa settimana l’Academia Puerto Cabello (a quota 51 punti) si é aggiudicato uno dei biglietti per il G4. Oltre al Táchira con 49 punti sono in corsa per una delle poltrone della festa dei quattro Caracas (40), Carabobo (40), Portuguesa (39), Deportivo La Guaira (35) e Metropolitanos (35). 

(di Fioravante De Simone / redazione Caracas)