Jet Usa abbattuto: spunta il video. Gli ucraini colpiscono un drone cinese 

Jet russi arrivano dalla base aerea vicino alla città russa di Voronezh, ARCHIVIO. (Olga Balashova/Russian Defense Ministry Press Service via AP)

MADRID. – Il comando europeo delle forze armate americane ha pubblicato il video che mostra il momento dell’impatto tra il jet da combattimento russo e il drone MQ-9 Reaper statunitense inabissatosi l’altro ieri nelle acque del Mar Nero. Il filmato, che dura 42 secondi, mostra il caccia russo che effettua due passaggi estremamente ravvicinati al drone, prima che l’immagine si interrompa.

“Il 14 marzo 2023 – scrivono le autorità militari Usa in una nota ufficiale – due aerei Su-27 russi hanno effettuato un’intercettazione non sicura e poco professionale con un aereo MQ-9 senza pilota dell’aeronautica statunitense in missione di intelligence, sorveglianza e ricognizione operante nello spazio aereo internazionale sopra il Mar Nero. I Su-27 russi hanno scaricato carburante e colpito l’elica dell’MQ-9, costringendo le forze statunitensi ad abbattere l’MQ-9 in acque internazionali”.

Una “provocazione” secondo Mosca 

Ieri, l’ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, ha definito l’incidente una “provocazione”. “Siamo preoccupati per l’attività inaccettabile delle forze armate statunitensi nelle immediate vicinanze dei nostri confini” ha aggiunto, accusando gli Stati Uniti di “fornire servizi di intelligence a Kiev”.

Da parte sua, Washington ha convocato l’ambasciatore russo per protestare ufficialmente mentre, sempre ieri, il capo della diplomazia russa, Sergei Lavrov, ha ammonito sui rischi che episodi di questo genere comportano, mettendo a confronto diretto “due potenze nucleari”.

Abbattuto un drone civile cinese 

Intanto, a rendere la situazione a livello internazionale, se possibile, ancora più tesa, giunge la notizia, rilanciata dalla Cnn, secondo la quale i soldati ucraini hanno abbattuto un Mugin-5, un drone civile prodotto dalla società cinese Mugin Limited. Durante la notte tra venerdì e sabato, il servizio di sicurezza dell’Ucraina (SBU) ha dichiarato al network statunitense che i suoi agenti con sede nei territori controllati dalla Russia l’hanno avvisato che un drone era stato lanciato da quei territori, in direzione dell’Ucraina. La SBU ha allertato le unità con sede vicino alla città di Sloviansk.

I combattenti della 111a brigata delle forze di difesa territoriale dell’Ucraina hanno avvistato il velivolo e l’hanno abbattuto. Trasportava una bomba di circa 20 kg che è stata recuperata e distrutta dall’esercito di Kiev. Contattato dalla CNN, il ministero della Difesa russo non ha commentato. Mugin Limited ha ammesso che si trattava di uno dei suoi droni e ha definito l’incidente “profondamente deplorevole”.

(Redazione/9colonne)