Il ComItEs di Madrid incontra le Associazioni

Foto ricordo a conclusione della riunione Comites-Associazioni nella Cancelleria Consolare a Madrid.
Foto ricordo a conclusione della riunione Comites-Associazioni nella Cancelleria Consolare a Madrid.

MADRID. – Fin dalla sua nascita l’attuale ComItEs di Madrid, che presiede Andrea Lazzari, si è riproposto di lavorare a stretto contatto con le nostre istituzioni. In primis con Ambasciata e Consolato ma non solo, anche con le associazioni regionali, culturali, sociali, con le istituzioni didattiche e con il nostro giornale.

Grazie al lavoro che sta svolgendo con grande sensibilità Romina De Simone, presidente della Commissione Osservatorio Italia, appositamente istituita per dialogare con le tante realtà italiane della circoscrizione consolare di Madrid, e lo stesso presidente Lazzari, sono state gettate le basi per una relazione che si prospetta molto proficua. Il fine di questa connessione tra ComItEs e associazioni è quella di creare una rete di sinergie che amplifichi l’azione di ciascun attore e valorizzi e arricchisca le iniziative che mettono in campo tutti coloro che lavorano con e per la nostra collettività.

A tal proposito si è tenuta una positiva riunione nella sede della Cancelleria Consolare Italiana di Madrid alla quale hanno partecipato le associazioni “A Madrid si muove un’altra Italia”, “Italia Aquí”, “Italia Altrove”, l'”Associazione degli italo-argentini in Spagna” e la “Società Italiana di Beneficenza”. A presiedere l’incontro in rappresentanza del Consolato, il capo cancelleria Francesca Polenta e il commissario amministrativo aggiunto Roberta Vannicelli. Per conto del ComItEs hanno accompagnato il presidente e la consigliera De Simone anche i consiglieri Cardona e Savoia.

Erano presenti anche il preside Massimo Bonelli, in rappresentanza della Scuola Italiana e Antonio Romani per conto de La Voce d’Italia.

Il preside Bonelli che, nella Scuola Italiana organizza sempre incontri estremamente interessanti per gli alunni e l’intera comunità, ha manifestato la sua piena volontà di collaborare con le associazioni convenute così come di mettere a disposizione gli spazi dell’istituzione che rappresenta per la realizzazione di eventi rivolti agli italiani che risiedono in Spagna e agli spagnoli che amano l’Italia.

La riunione si è protratta in un clima di entusiasmo e collaborazione, molte le idee messe in campo e siamo certi che da queste sinergie scaturiranno progetti ed eventi che contribuiranno a mantenere saldi i legami con la cultura italiana e a favorire un incontro sempre più stretto con il paese che abbiamo scelto per vivere.