Maduro forse assisterà alla cerimonia d’insediamento di Lula da Silva

CARACAS – Forse il presidente Nicolás Maduro assisterà alla cerimonia d’insediamento di Luis Ignacio Lula da Silva. Il governo brasiliano, infatti, ha deciso di abrogare il decreto attraverso il quale s’impediva al capo dello Stato e ad altri funzionari del suo governo l’ingresso nel Paese.

Il decreto  che proibiva al presidente Maduro l’ingresso in Brasile era in vigore dal 2019. Era stato dettato dal presidente Bolsonaro, di estrema destra. Bolsonaro aveva riconosciuto Juan Guaidó come Presidente Interino.

Si prevede che assisteranno all’insediamento di Lula da Silva una ventina di capi di Stato e di governo. Tra questi, il re di Spagna e i presidenti di Argentina, Bolivia, Colombia, Cile, Ecuador, Uruguay, Germania e Portogallo.

Il ministro degli Esteri del Governo di Lula da Silva, Mauro Viera, ha spiegato che il primo passo verso la normalizzazione delle relazioni diplomatiche sarà quello di inviare un incaricato d’affari. Successivamente sarà nominato l’Ambasciatore. Se non ci saranno inconvenienti, il nuovo ambasciatore del Brasile in Venezuela potrà assumere l’incarico tra qualche mese. Tutto dipenderà dalla celerità del Senato brasiliano che dovrà approvare il candidato designato dal governo.

Il presidente Mduro ha già nominato Manuel Vicente Vadell come ambasciatore del Venezuela in Brasile. Vadel conosce bene il Brasile in quanto è stato per anni Console del Venezuela a San Paolo.

Redazione Caracas