Zelensky al Consiglio d’Europa, ‘Mosca parla con il terrore’

STRASBURGO, 13 OTT – Il Presidente ucraino Volodymyr Zleensky, intervenendo in videocollegamento al Consiglio d’Europa, ha evidenziato che la “Russia “rifiuta il dialogo” con Kiev e “vuole parlare solo attraverso il terrore”. Zelensky ha chiesto che la Russia sia definita uno stato terrorista, e che gli asset russi siano congelati in Europa siano utilizzati per compensare il suo Paese dei danni subiti. Alla fine del suo discorso l’assemblea l’ha ringraziato per le sue parole con una lunghissima standing ovation dei membri dell’organo di Strasburgo. (ANSA).