Elezioni Europee, il Partito Democratico il più votato all’estero


Alle spalle del Pd, che è stato votato da oltre 32mila connazionali, si è piazzato il partito della premier Giorgia Meloni. Fratelli d’Italia ha ottenuto 19mila 954 voti, pari al 18,6 per cento.


MADRID – Tra gli italiani all’estero l’ondata ultra-conservatrice guidata dalla premier Giorgia Meloni e Matteo Salvini non ha sfondato. Il Partito Democratico resta il più votato. Lo conferma il risultato ottenuto nelle elezioni Europee di domenica sera.

Elly Schlein

Stando a quanto affermato il “day after” da Elly Schlein, segretaria generale del Pd, a Repubblica, i “democratici” in Italia,  avrebbero ottenuto risultati che vanno oltre le attese e ricevuto la spinta per tornare “dove la sua gente si aspetta di trovarlo”.

All’estero il Partito Democratico, pur avendo perso per il cammino un 2,4 per cento dei voti, ha tenuto e conservato la leadership grazie al lavoro svolto dai “Circoli” e da chi non ha mai smesso di credere che “più Europa” equivale a più progresso, più diritti, e a un futuro senza nostalgie per il passato.

In queste elezioni europee i “Dem” hanno ottenuto 32mila 563 voti, pari al 30,29 per cento del totale dell’elettorato. Le comparazioni con il 2019, in questo caso, non fanno testo. A differenza di cinque anni fa, i cittadini residenti in Gran Bretagna non hanno votato. Il Brexit, nel 2019 era una possibilità; dal 2020 è una realtà.

Il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni. (Ufficio Stampa)

Dietro al Partito Democratico, con una differenza di quasi 13mila voti, si è piazzato il partito della premier Giorgia Meloni. Fratelli d’Italia ha raccolto 19mila 954 voti, pari al 18,6 per cento. A differenza di quanto accaduto in Italia, dove Fratelli d’Italia è stato il partito più votato, nel resto dell’Europa il partito di Giorgia Meloni non è riuscito a superare i “Dem”. Nel commentare i risultati delle elezioni nella penisola, la premier Meloni ha espresso la propria soddisfazione ed affermato che il messaggio delle urne è quello di “andare avanti e, se possibile, con più determinazione”.

Al terzo posto si colloca Verdi e Sinistra con 18mila 525 voti e alle sue spalle, con una differenza di circa 10mila voti, il Movimento 5 Stelle. Il partito dell’ex premier Giuseppe Conti raccoglie i cocci dentro e fuori l’Italia. All’estero è stato votato da ottomila 383 connazionali, il 7,8 per cento.


Elezioni Europee – Spagna, “Fratelli d’Italia” il partito più votato. Il Pd regge


Occupa il quinto posto, con seimila 776 voti, Stati Uniti d’Europa mentre al sesto si piazza Forza Italia che si è dovuto accontentare di cinquemila 310 voti. Per incontrare la Lega, poi, bisogna scendere all’ottavo posto: ha ottenuto quattromila 79 voti, pari al 3,79 per cento.

Ed ora alcuni numeri per gli amanti delle statistiche. Degli oltre tre milioni di connazionali residenti in Europa, un milione 661mila 949 sono stati gli aventi diritto al voto. Di questi, hanno votato 118mila 731. Ma, tolte le seimila 209 schede nulle, le tremila 915 schede bianche e le mille 86 schede contestate, i voti validi sono stati 107mila 521.

Redazione Madrid

Lascia un commento