Barilla taglia i prezzi dal 7 al 13% dal mese di febbraio

Una pubblicitá di Barilla del secolo scorso in una immagine di archivio.
Una pubblicitá di Barilla del secolo scorso in una immagine di archivio. ANSA

MILANO. – Dal mese di febbraio, Barilla annuncia che abbasserà i prezzi dei suoi prodotti dal 7% al 13%.

La decisione, spiega in una nota l’azienda alimentare di Parma, avrà un impatto positivo sulla spesa alimentare di molti italiani che, sempre di più, fanno fatica ad arrivare a fine mese.

“Si tratta di una grande operazione – sottolinea l`azienda – che riguarderà non solo i famosi Spaghetti n. 5 ma gran parte dell`assortimento della pasta. Poi ci sono molti prodotti Mulino Bianco, biscotti, merendine, fette biscottate, pani. Ma anche alcuni articoli della Pavesi, come le Gocciole, brand di proprietà del gruppo”.

La promozione durerà sino al 31 dicembre del 2024. “Si tratta – continua Barilla – di un`operazione straordinaria di riduzione dei prezzi di cessione ai clienti diretti e ai distributori”.

A partire dal mese di febbraio, Barilla promuoverà, sull`intero territorio nazionale, un’operazione straordinaria di riduzione dei prezzi di cessione ai clienti diretti/distributori su un significativo paniere di prodotti individuati tra i più rilevanti per milioni di famiglie.

“Riteniamo – conclude Barilla – che questo ben rappresenti il forte senso di responsabilità con il quale la Barilla opera, da sempre, al fine di onorare e vedere confermata la fiducia che le persone e gli stakeholder di riferimento riconoscono, da 147 anni, all`impresa e ai suoi brand”.

(Mlo /askanews)