Baseball: in scena nel Monumental il Festival de Jonrón Pepsi e omaggio a Miguel Cabrera

CARACAS. – Il Monumental La Rinconada, lo stadio nuovo di zecca della Liga Venezolana de Baseball Profesional (LVBP), si vestirá a festa oggi per ospitare la XXI edizione del “Festival de Jonrón Pepsi”. L’evento non solo radunerá i migliori slugger della “pelota” venezuelana, ma servirá anche per rendere omaggio ad uno dei mostri sacri dello sport venezuelano: Miguel Cabrera, giocatore di baseball che in questo 2023 ha appeso gli spike al chiodo ed é uno dei riferimenti quando si parla di fuoricampo. 

Nel “Festival de Jonrón Pepsi” uno dei giocatori piú attesi sará Ronald Acuña Jr, che in questo 2023 si é aggiudicato il MVP Award della National League della Major League Baseball. Acuña Jr. andrá a caccia del suo secondo titolo consecutivo in questo evento sponsorizzato dal noto marchio di bibite gassate. 

Ma a lanciare il guanto di sfida a Ronald Acuña Jr é stato proprio l’omaggiato Miguel Cabrera. Il campione di Maracay ha scritto sui suoi social: “Io quasi quasi partecipo al Festival de Jonrón Pepsi”.

Oltre a questi due fuoriclasse parteciperanno pezzi da novanta come: Anthony Santander, Francisco Álvarez, Gleyber Torres, Eugenio Suárez, Eduardo Escobar, José Altuve, Jackson Chourio, Rougned Odor, José Rondón Francisco Álvarez, Yasiel Puig e Salvador Pérez.

Nei giorni scorsi era stato svelato che ci sará un concerto di Carmen De León, cantante che ha vinto il riconoscimento “Artista Refrescante” nei “Premios Pepsi Music” 2023. I promotori della manifestazione sportiva hanno annunciato che anche quest’anno ci sarà la famosa “alfombra azul”, un lungo tappeto azzurro dove sfileranno i giocatori e gli artisti che parteciperanno nel “Festival del Jonrón”.

Nell’albo d’oro del Festival del Jonrón Pepsi troviamo campioni del calibro di Eliezer Alfonso con tre titoli (2004, 2006 e 2010), Miguel Cabrera (2005 e 2012), Carlos González (2015 e 2016), Melvin Mora (2000), Alex Cabrera (2002), Luis Raven (2003), Pablo Sandoval (2008), Bob Abreu (2009), Luis Jimenez (2011) e Mario Lisson (2014).

(di Fioravante De Simone / redazione Caracas)

Lascia un commento