Mondiali Pallacanestro: la Vinotinto dei canestri pronta all’esordio

I giocatori della nazionale venezuelana di pallacanestro posano per la foto ricordo prima della partenza per il Mondiale.

CARACAS. – Trentadue nazionali (tra cui Italia e Venezuela), 5 sedi di gioco, 3 nazioni e un solo campione: domani ci sarà il via ufficiale dei mondiali di basket 2023. A quattro anni di distanza dall’ultimo appuntamento (svoltosi in Cina), torna la kermesse iridata della palla a spicchi.

In questo 2023, giunti  alla 19ª edizione,  ancora una volta i Mondiali assumono la denominazione di Fiba World Cup. L’appuntamento universale è in programma dal 25 agosto al 10 settembre fra Indonesia, Filippine e Giappone. Saranno 15 giorni “non stop” di partite per decretare se la Spagna dell’italiano Sergio Scariolo, capbione in carica, bisserá il successo di 4 anni fa oppure se dovrà cedere lo scettro. 

La Vinotinto di Fernando Duró ha diffuso la lista dei 12 convocati per affrontare al meglio il mondiale. La nazionale venezuelana esordirà sabato contro la Slovenia. 

Questa la lista de “Guerrieri” che tenteranno di portare il piú alto possibile il vessillo del Venezuela: Michael Carrera (Movistar Estudiantes, Spagna), Pedro Chourio (Panteras de Miranda), Néstor Colmenares (Trotamundos de Carabobo), David Cubillán (Guaiqueríes de Margarita), Windi Graterol  (Guaiqueríes de Margarita), Heissler Guillent (Guaros de Lara), José Materán (Pato Basquete, Brasile), Miguel Ruiz (Panteras de Miranda), Yohanner Sifontes (Spartans Distrito Capital), Garly Sojo (Broncos de Caracas), Gregory Vargas (Gladiadores de Anzoátegui) e Jhornan Zamora (Trotamundos de Carabobo).

Dal canto suo, l’italo-venezuelano Fabrizio Pugliatti accompagnerá la nazionale durante il mondiale. 

Questo il programma della Vinotinto nella prima fase della Coppa del Mondo: Slovenia (sabato alle 7:00 a.m.), Capo Verde (lunedí alle 4:00 a.m.) e Georgia (mercoledí alle 4:00 a.m.). Tutte le gare della nazionale venezuelana si disputeranno nella Okinawa Arena.

Dal canto suo, l’Italia di coach Pozzecco è stata inserita nel gruppo A insieme ad Angola, Repubblica Dominicana e Filippine. 

La formula del torneo prevede che dopo una prima fase a gironi, ci sarà la seconda – più complicata – per poi passare all’ultima fase che prevede l’eliminazione diretta partendo dai quarti di finale e si proseguirá con le semifinali e la finale.

(Fioravante De Simone/redazione Caracas)