Il Centro Italiano Venezolano di Caracas chiude al terzo posto nella Coppa Shamu di nuoto

CARACAS – Si è disputata nel Centro Italiano Venezolano di Caracas la XXII edizione della Coppa Shamu. La prestigiosa manifestazione natatoria si è ancora una volta confermata una grande festa dello sport grazie a tre giorni di gare appassionanti in cui hanno preso parte circa 300 piccoli nuotatori in rappresentanza di 15 club.

A sfidarsi in vasca, oltre ai padroni di casa, c’erano: Adamp, Barracudas Suma Deportes, Caracas Multisport, Cda. Parque Miranda, Centro Portugués, Club Santa Paula, El Recreo, Emil Friedman, Hebraica, Hermandad Gallega, La Trinidad, Nuestra Señora del Camino, Tiburones del Tuy e Tritones de Monagas.

Ad aggiudicarsi la XXII edizione della Coppa Shamu questa volta  é stato il Centro Portugués con 736 punti. Il sodalizio lusitano si é lasciato alle spalle Emil Friedma (683) e CIV di Caracas (618).

Tra i nuotatori targati “Italo” con piú punti conquistati spiccano i nomi di: Marianna Calusurdo (13 anni) e Luciano De Gregorio (9) con 42 punti a testa. Seguono campioni del calibro di Carlos Machado (14 anni) 40 punti, Mariano Ron (8) con 32, Julieta Pérez (8) con 26, Octavio Eslava (14) con 25, Ignacio García (7) con 25, Samuel Martel (14) con 25 e Ignacio Jagenberg (9) con 25.

Spinti dal tifo da stadio de genitori, nonni, zii e fratellini completano la lista dei nuotatori che hanno arricchito la classifica del sodalizio italico: Mathías Chapman (11 anni) con 24 punti, Lean Rubio (8) con 20, Verónica Calveiro (11) con 19, Alicia Zahloud (7) con 19, Amira Burguera (5) con 18, Loredana de Gregorio (9) con 18, Camille Kabchi (6) con 17, Ignacio Colasurdo (6) con 16, Felipe Padrón (5) con 15, Gia Sgro (6 ) con 13 e Samuel Rojas (5) con 10.

La Coppa Shamu ha dimostrato la vera essenza dello sport dal momento che l’impegno e la serietà dei bambini e dei loro allenatori si sono mescolati con il desiderio di condividere un momento di allegria e divertimento insieme a tanti amici.

(di Fioravante De Simone / redazione Caracas)