Oltre l'”Italian Design Day”, tante iniziative per promuovere l'”Italian lifestyle”

MADRID – Con le conferenze di Carlotta de Bevilacqua, che ha illustrato con dovizia di particolari l’importanza del matrimonio tra tecnologia di ultima generazione, consuetudine frutto della saggezza e ricerca di soluzioni nuove e futuristiche nei suoi progetti di luce disegnati per Artemide, storica azienda sinonimo di innovazione nell’ambito del design e l’illuminazione, è stato celebrato anche in Spagna l’“Italian Design Day”. Quello con De Bevilacqua come protagonista è stato il momento “clou” di una programmazione  ricca di eventi assai interessanti che, almeno nel caso spagnolo, sicuramente ha destato e continuerà a destare l’interesse degli amanti del “design” e l’architettura nei prossimi mesi.

L’Ambasciata d’Italia in Spagna ha posto “design” e architettura in un ambito privilegiato nelle relazioni culturali tra Italia e Spagna. È così come dopo la premiazione dei giovani studenti vincitori del concorso “ITmakES”, realizzato in collaborazione con la rivista Interni e istituti e associazioni di categoria pubblici e privati spagnoli; la conferenza di Stefano Boeri, presidente della Triennale di Milano ed ora quella di Carlotta De Bevilacqua, ci saranno altre iniziative come “El precioso Camino de Dante, la Divina Commedia en las Joyas de Percossi Papi” o “Espacio Italiano en Casa Decor” o, ancora, la terza edizione del “Premio Barcellona”, promossa dall’Istituto Italiano di Cultura e la mostra “3Codesign_3R_Reducir_Reciclar_Reutilizar”.

Il “design”, quindi, continuerà ad essere anch’esso uno strumento della diplomazia culturale e punto di riferimento per gli amanti dell’”Italian Lifestyle” paradigma di eleganza, buon gusto e modernità.

Redazione Madrid