Istituto Italiano di Cultura di Haifa: intellettuali ebrei italiani nel novecento (audio notizia)

 

Organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Haifa, inizia oggi 23 gennaio una serie di quattro conferenze in italiano su alcune figure di intellettuali ebrei italiani che hanno dato un significativo contributo alla cultura e alla politica italiana del secolo scorso, ebraiche e non.

Nel ripercorrere la vita, l’opera e il pensiero di tali figure si terranno presenti due obiettivi principali. Il primo è quello di far conoscere questi esponenti del panorama intellettuale italiano del secolo scorso, meno noti, studiati o tradotti in Israele nonostante l’indubbio spessore internazionale.

Il secondo, più ambizioso, è invece quello di interrogarsi sull’attuale condizione degli intellettuali ebrei che, soprattutto negli ultimi decenni, hanno perso il prezioso ruolo di coscienza critica dell’Europa e la connotazione cosmopolita di un tempo.

Conferenziere Sarah Parenzo, nata in Italia ma da vent’anni vive in Israele dove lavora come traduttrice e assistente sociale presso il servizio pubblico di riabilitazione psichiatrica.

Partecipazione gratuita. Evento online sulla piattaforma Zoom, in italiano. Per ricevere il link, è necessario compilare il modulo di iscrizione a ciascun incontro.

Il programma della serie prevede:

Lunedì 23 gennaio, alle 18:30: Luciana Nissim Momigliano (1919-1998)

Lunedì 20 febbraio, alle 18:30 | Dante Lattes (1876-1965)

Lunedì 20 marzo, alle 18:30 | Vittorio Foà (1910-2008)

Giovedì 20 aprile, alle 18:30 | La fine della modernità ebraica