Porta in faccia alla finanziaria di Ayuso dopo il “no” di Vox

La presidenta de la Comunidad de Madrid, Isabel Díaz Ayuso

MADRID – Porta in faccia alla finanziaria di Isabel Díaz Ayuso. L’Assemblea Regionale di Madrid ha ratificato l’annullamento della seduta plenaria in cui sarebbe dovuta essere discussa, nei prossimi giorni, la proposta di manovra del governo popolare per il 2023, spiegano media locali. Una decisione arrivata una volta constatato che la bozza, respinta la settimana scorsa nella Commissione al bilancio con il voto negativo decisivo di Vox, non aveva possibilità di prosperare nel suo iter parlamentare. 

Quanto stabilito oggi dalla ‘Mesa’, l’organo di gestione del Parlamento locale, certifica uno scenario già all’orizzonte da alcuni giorni: la leader del Pp madrileno, che governa grazie all’ampio sostegno elettorale ottenuto nel 2021 (ma senza maggioranza assoluta), manca ancora uno degli obiettivi più importanti della legislatura. E si tratta della terza volta in quattro anni al governo (sommando il suo primo mandato, 2019-2021). Ora, con ogni probabilità, il governo dovrà prorogare la legge di bilancio del 2022.

Tale situazione si è venuta a creare dopo giorni di polemiche e un cambio di posizione di Vox, che sinora ha appoggiato Ayuso esternamente. Inizialmente disposta a favorire l’approvazione della finanziaria, la formazione di Santiago Abascal si è invece poi orientata sul ‘no’ dopo che l’Assemblea regionale ha respinto i suoi emendamenti alla proposta di legge per ritardi nella loro presentazione. 

Una versione dei fatti che il partito nega, accusando il resto dei partiti di voler “censurare” le sue proposte e sostenendo di non poter appoggiare, date tali circostanze, la proposta di legge di bilancio sul tavolo.

Pur mantenendo la propria posizione contraria, la leader territoriale di Vox, Rocío Monasterio, si è detta disposta a rinegoziare una legge di bilancio anche dopo la pausa natalizia. Ma il Partito Popolare respinge tale possibilità, sostenendo che questa soluzione sarebbe tecnicamente impraticabile.

Lo scontro tra i due partiti arriva infatti a meno di sei mesi dalle prossime elezioni regionali, in programma a fine maggio 2023. Stando a quanto riportano oggi media locali, possibili problemi per l’approvazione della legge di bilancio potrebbero materializzarsi per il PP anche nel caso del comune di Madrid. Pure in questo caso, il motivo è legato al possibile “no” di Vox.

Redazione Madrid

Lascia un commento