Vaccini Argentina: “record” 350mila somministrati nel weekend

Una signora esce dall'aeroporto di Buenos Aires.
Una signora esce dall'aeroporto di Buenos Aires. (ANSA/EPA)

BUENOS AIRES. – Il ministero della Salute dell’Argentina ha riferito che nel fine settimana c’è stato “un record” di oltre 350mila somministrazioni di vaccini contro Covid-19. Le autorità hanno precisato che sabato sono state realizzate 156.463 somministrazioni e domenica altre 194.137, per un totale di 350.600.

“Dobbiamo continuare ad ampliare la più grande campagna di vaccinazione nella storia del paese”, ha dichiarato Santiago Cafiero, capo di gabinetto della presidenza di Alberto Fernandez, dopo l’arrivo questa mattina di oltre 2,1 milioni di dosi di AstraZeneca, il cui componente attivo è stato prodotto in Argentina. Cafiero ha spiegato che è stata la “spedizione più grande dall’inizio della consegna dei vaccini”.

“Abbiamo altre consegne davanti a noi e ci aspettiamo che le spedizioni continuino ad essere così importanti”, ha aggiunto il funzionario. La ministra della Salute, Carla Vizzotti, ha assicurato che “lo scenario che abbiamo è quello di un significativo aumento delle vaccinazioni”, sottolineando che “tutti i programmi vaccinali saranno completati”.

Con la spedizione di oggi, l’Argentina ha già ricevuto 17.631.945 vaccini contro il coronavirus, di cui 2.785.200 arrivati la scorsa settimana.

Delle dosi totali ricevute, 8.115.745 corrispondono a Sputnik V, 4 milioni a Sinopharm; 580.000 ad Astrazeneca-Covishield; 1.944.000 ad Astrazeneca attraverso il meccanismo Covax e 2.992.200 a vaccini Astrazeneca il cui principio attivo è stato prodotto in Argentina.

Fino ad oggi, secondo i dati del Monitoraggio pubblico delle vaccinazioni, sono stati somministrati 12.257.297 di vaccini, di cui 9.476,406 prime dosi e 2.780.891 seconde dosi.

Lascia un commento